martedì 5 marzo 2013

Primavera e FIDEUA' per l'MTC


...marzo, primavera, segno dei Pesci... e del ariete!
Centrano. E come se centrano! Tutte e due! E in questa ricetta avrete sia l'uno che l'altro.

L'ariete, che sono io, (capatosta) che ha pensato bene di semplificare le cose e farci pure una video-ricetta, tanto per sorridere un po', (come se non vi bastasse leggere i miei post...).
Ma c'entrano anche i pesci, perché é stata lei, Stefania, nata sotto il segno dei pesci, che ha scelto la mia versione della red velvet senza glutine (la sfida di febbraio del MTC), insieme alle donne del Menu Turistico, Alessandra e Daniela.
E adesso eccomi qua!
Voglio bene a tutte loro, credo lo sappiano, ma lo spavento che mi hanno fatto prendere venerdì sera, quando ho visto il post del vincitore... non ve lo potete immaginare!
Adesso, con più calma e consapevolezza, so come ci si sente ad essere dietro le quinte di questa specie di confabulazione culinaria, che dura 2 giorni (intensi), di telefonate, messaggi e post su fb… ma quello che più mi ha fatto paura dall'inizio sono state le scadenze! Così mi sono detta che a qualcosa deve servire il mio corso di yoga. Concentrazione e pensiamo alla ricetta…

Siete tutti pronti? 
Facciamo un "training autogeno" e trasportiamoci mentalmente nel luogo adatto…
Siete nel 1915, dentro la cambusa di un peschereccio e state navigando sul mare mediterraneo, nelle coste dei paesi catalani*. Fuori l'aria è salata e fresca. Tra poco dovrete servire il pranzo. Voi siete i cuochi, dovete cucinare per il capitano e i pescatori. Nel vostro calderone non mancano mai il pesce fresco di giornata, il brodo e mezzo pugno di riso a testa. Peccato però che il capitano pensi solo per sé mangiando sempre più del dovuto, lasciando gli altri a digiuno! Al capitano piace assai il riso col pesce… ma se invece del riso la prossima volta ci provate a mettere della pasta? 

Immaginate...
Ci siete?
Fatto!

Nasce così la fideuà, da un pescatore di a Gandia (Valencia).





Svegliatevi… tornate in voi… avete capito bene, la sfida di questo mese è ...


...LA FIDEUA'




ingredienti per 6 persone:

600 gr. di "fideus" (potete farli spezzando degli spaghetti, 2/3 cm)
5 pomodori maturi
1 o 3 spichi d'aglio (a piacere)
350 gr. di calamari
350 di gamberi (io mazzancolle)
6 gamberoni
1/2 cucchiaino di paprica dolce
un pizzico di pistilli di zafferano
sale olio extra vergine


brodo
1 cipolla media
aqua, sale
pesce di roccia
(perché è più saporito, ma io mi sono adeguata a quello che ho trovato nel mercato: 
tracima, muggine, razza, scorfano, nasello e qualche scarto di pesce spada e qualche testa di gambero)

per la salsa alioli
1 spichio d'aglio (ma se vi piace il sapore forte anche 3)
olió extra vergine (quanto basta per legare la salsa sui 100 ml)
sale
il rosso di un uovo (facoltativo)



Procedimento
Mettere il pesce per il brodo in una pentola piena d'acqua fredda (2 l.) aggiungere la cipolla, sbucciata e fatta in 4 pezzi grossolani. Potete mettere anche qualche testa di gambero, per renderlo più saporito. Portare a ebollizione e togliere la schiummetta che si forma sopra, cuocere per 30/40 minuti. Dopo filtrare e tenere da parte a caldo. 




Nella "paella" scaldare un filo d'olio, versarci i fideus e farli tostare il più omogeneamente possibile, devono diventare sul marroncino ma attenzione a non brucciarli troppo. Poi mettere da parte. 

Aggiungere olio alla paella e cuocerci i gamberi, salare verso la fine e mettere da parte. Conviene munirsi di un recipiente, meglio con coperchio, per  preservare il pesce cotto e mantenendolo caldo. Se serve, aggiungere olio e cuocere i gamberoni, salare verso fine cottura e mettere in caldo. Passare ai calamari, puliti e fatti a pezzi, (ad anelli per capirci…) salare anche questi a fine cottura e unire al resto del pesce. Fate attenzione alle diverse cotture, il pesce fresco cuoce velocemente, ve la cavate in pochi minuti, ma aggiungete sempre abbastanza olio, perché vi servirà anche per il soffritto.


(immagini estrapolate dal video, cedute gentilmente da Ilaria e Alessio)





Lavare e sbucciare i pomodori. Se li fate sbollentare qualche minuto in acqua bollente è molto più facile, se non avete voglia potete usare il pela patate. Tagliuzzateli piccoli, piccoli. Sbucciare lo spicchio/spicchi d'aglio, fateli fini fini e soffriggere nell'olio, dopo qualche secondo aggiungerci i pomodori. Aggiungere una punta di zucchero, e più avanti correggere di sale. Se è necessario, (e lo sarà) bagnare con del brodo di pesce. 
Quando il soffritto ha cambiato colore, si è ridotto e addensato, versare lo zafferano pestato nel mortaio e sciolto con un filo di brodo, amalgamare e aggiungere mezzo cucchiaino di paprica dolce. Dopo di che va versato il brodo, il sufficiente a coprire a pena a pena la pasta quando la andremo a buttare. Dovrete regolarvi a secondo la pentola o padella che avete a disposizione, ma meglio se questa è bassa e larga. 
Quando il brodo comincia a sobbollire buttare la pasta, disporla omogeneamente su tutta la padella. Qui vanno controllati i tempi di cottura della pasta, la mia era 10 minuti, dopo i primi 4 minuti che cuoceva la pasta ci ho aggiunto i calamari e i gamberi, amalgamato e cotto fino ai 6 minuti restanti. Assaggiare se è giusto di sale e adagiare sopra i gamberoni.



La fideuà va sempre accompagnata dalla sua salsa, l'alioli, una salsina fatta soltanto con aglio, olio e sale, e tanto olio di gomito perché si fa dentro un mortaio. Ci vuole tanta pazienza e una trentina o quarantina di minuti. Di solito l'alioli lo fanno gli uomini di casa perché se una donna lo guarda la salsa impazzisce e si deve ricominciare da capo, ecco una buona scusa per dare un lavoretto ai maschi di casa:

-"Amore, tieni questo devi assolutamente farlo tu…!"

Si comincia con il mortaio appoggiato sul tavolo, pestando l'aglio 1o 3 spicchi, privi dell'anima e un pizzico di sale. Deve diventare una purea finissima, senza grumi. Dopodichè fate sedere il marito con il mortaio tra le gambe, in una mano il pestello e nell'altro l'oliera. Il preparato si deve girare e girare versando l'olio a filo, o meglio a goccia, sul mortaio ma non direttamente sull'impasto. Vedrete che dopo 15/20 minuti la salsa comincia a legare e a crescere. Magari il marito sarà stanco ma vi assicuro che l'orgoglio sarà salito con la salsa. Chiedete al tarantino...
Un'altra versione prevede l'aggiunta del rosso di un uovo. Questo va messo dopo che l'aglio è già purea, si amalgama e si procede con l'olio.



E per tutti quelli che sono stati valorosi e pazienti d'arrivare fino qua, se vi va, potete dare una occhiata al video, magari il profumo e la visione in diretta della fideuà vi aiuta nelle vostre creazioni! O magari rifate un'altra sessione di "training autogeno", tornate nella cambusa del peschereccio e guardatevi intorno. Prima però vi consiglio di andare a leggere tutte le regole e consigli dati dalle giudici del MTC.


BUON MTC




(il video parte soltanto se hai fatto il primo trainig autogeno... se non era tropo facile!)


Note e asterischi!

Vi consiglio di stare attenti al brodo, a mettere il necessario, meglio aggiungerlo in cottura a modo di risotto, che non metterne troppo, perché la pasta non riuscirebbe ad assorbirlo tutto e verrebbe una fideuà troppo brodosa.

Il pesce utilizzato per fare il brodo è quello che purtroppo ho trovato quel giorno. Il pescivendolo, che è sempre molto simpatico e cordiale, mi ha spiegato che essendo un periodo con molti maremoti e brutto tempo, il pesce di roccia fanno fatica a pescarlo. Ma devo dire che ho seguito i suoi consigli e il mix di pesci che mi ha dato più qualche mia aggiunta di qualche testa di gamberi è venuto molto saporito. 

*...Con i re catalani, la corona d'Aragona prosperò e si espanse il modo che i suoi territori comprendevano Valencia, le isole di Mallorca, Sicilia, Corsica, Sardegna e Napoli. La corona d'Aragona divenne l'impero militare più potente e commerciale di tutto il Mediterraneo...".
Per un piatto così "giovane" la sua popolarità è tanta e tutti se ne prendono la paternità. 
In realtà La fideuà non è proprio una ricetta catalana, ma si dei paesi catalani, tra i quali ne fa parte la Comunitat Valenciana, (lo stesso per la paella), in questo caso si da la paternità al cuoco di un peschereccio nativo di Gandia (Valencia).

Ringrazio tantissimo Ilaria e Alessio, due nostri amici, scelti non a caso per la loro pazienza e spirito di sopportazione, che carichi di telecamera e idee sono riusciti a fare "centinaia di riprese", e montare il video che vedete qua sotto.
Magari quella che presenta la ricetta non è il massimo, ma vi posso assicurare che le risate durante le riprese e dopo nel montaggio sono state tante, ma tante!
Anche se non so quale sarà la sua reazione la prossima volta che sentiranno "Fideuà" o "mortaio tra le gambe"!
La musica del video è dei MADDDOG   "Dog in the shadow"





98 commenti:

  1. bella ricetta, post simpaticissimo e curiosità al massimo per la cottura della pasta in questo modo che non ho mai provato! Il video me lo gusto dopo che ora non posso :)
    Grazie Mai per questa spiegazione così dettagliata :)

    RispondiElimina
  2. A parte il colpo per non aver trovato il post, a me il training autogeno non funziona, ma la vista si e questo piatto è FAVOLOSO!!!

    Come sono felice di abbassare un pò gli zuccheri questo mese :)

    RispondiElimina
  3. questa si che è una sfida....

    RispondiElimina
  4. Ciao Mai sono contentissima di affrontare questa sfida ancora di più perché vivo a Bilbao e questo mi fa sentire più vicina alla tua terra madre la Cataluña e ai suoi splendidi piatti come questa fideua
    Non vedo l'ora di lanciarmi all'avventura ;-)

    RispondiElimina
  5. Che bella scelta Mai!!! Non conoscevo questo piatto e non vedo l'ora di provarlo!!
    Besos

    RispondiElimina
  6. che meraviglia di piatto Mai!!!
    non vedo l'ora di provarlo..

    RispondiElimina
  7. Grandissima Mai! Sono entusiasta, anzi di più! :D
    Appena posso mi guardo il video (ora sono un po' di corsa) :)
    Grazie!

    RispondiElimina
  8. Bellissimo piatto!
    E credo molto gustoso... furbi questi marinai, sul cibo ci sapevano fare!
    A presto...
    Laura

    RispondiElimina
  9. Ti dico solo che tra me e la fideuà è stato amore a prima vista, ehm, a primo assaggio. L'adoro. Sono troppo contento!
    Fabio

    RispondiElimina
  10. Conosco questo piatto per averlo mangiato proprio a Valencia qualche anno fa. Peccato che sono appena tornata dalla spagna e mi dono portata dietro riso e chorizo per fare la paella ...a saperlo prima mi compravo i fideus! Anche se mi trovo piu' a mio agio in mezzo allo zucchero, questa ricetta mi intrica tanto. Bravs Mai e buon lavoro

    RispondiElimina
  11. Ma quanto mi piace il pesce? Ma quanto mi piace il mare? Ma quanto mi piace la fideuà? Mai ricetta dell'MTChallange mi ha resa più felice.
    Mi riporti indietro nel tempo. Alla prima forchettata di questa bontà divina....
    Devo dirti la verità, non ho mai osato cucinarla. Ora però non ho più scuse DEVO farlo :-)
    Grazie!

    RispondiElimina
  12. Io amo e adoro oltre ogni limite la paella, ma la fideuà non l'ho mai assaggiata.. inutile dire che sono curiosissima di cimentarmi in questa sfida!
    Bellissima scelta!

    RispondiElimina
  13. bellissimoooo. Piacere di conoscerti e felice di seguirti, la tua red velvet era veramente troppo avanti. Grazie per questo strepitoso piatto che mi darà modo di fare lavorare a mille i miei tre neuroni. P.S. non mi parte il video, perchè????? Ciao!

    RispondiElimina
  14. una cosa nuova, mi piace!!

    RispondiElimina
  15. Mi piace da matti questa ricetta. Grazie Mai!

    RispondiElimina
  16. MAI sei fantastica!
    Bellissimo tutto, post, descrizione, storia, video e soprattutto Ingredienti e Ricetta!
    Sarà un bellissimo mese ;)

    RispondiElimina
  17. Bellissima questa ricetta :) è una magia dell'MTC: entrare nelle cucine, nei ricordi, nella vita del vincitore e scoprire ogni volta un piatto nuovo, o un nuovo modo di vederlo, perché lo vediamo attraverso i suoi occhi e la sua esperienza! Complimenti Mai :)

    Ele

    RispondiElimina
  18. Mai., complimenti una bellissima ricetta, sarà che io adoro il pesce!!!! Un abbraccio.

    RispondiElimina
  19. Oh ma è meravigliosa questa ricetta, non vedo l'ora di preparare la Fideuà :) lo sapevolosapevolosapevo che mi sarebbe piaciuta la tua proposta!

    RispondiElimina
  20. E cosa si può cambiare di una ricetta così? E' già perfetta....

    RispondiElimina
  21. ah ah, andando sempre alle Canarie, ho visto questi spaghettini nei buffet, ma li ho sempre snobbati pensando vabbè questi vogliono prendere in giro noi italiani, e invece era la fideua :-D

    RispondiElimina
  22. Ricetta splendida che non conoscevo
    anche la paella mi sono ripromessa spesso di farla ......... però a questo punto inizierò dalla sorella minore che mi sa sia veramente spettacolare

    grazie Manu

    RispondiElimina
  23. Bellissima ricetta che sinceramente non conoscevo.....sarà interessante cimentarsi in questa nuova sfida!!!!

    RispondiElimina
  24. Grazie Mai, mia nonna materna discende da una famiglia Sefardita originaria di Girona in Catalogna, e un piatto che preparava sempre erano i fideios.
    Quindi questa tua proposta ha risvegliato delle emozioni in me dai ricordi di bambina. Non vedo l'ora di cimentarmi, ovviamente in una versione kosher!(e in base al pesce che posso usare qui dove vivo).

    RispondiElimina
  25. Che meraviglia Mai!!! Sono troppo contenta. Ho una questione ancora aperta con la fideuà, assaggiata solo una volta durante il periodo in cui ho vissuto in Spagna. Sono troppo contenta, la tua ricetta è bellissima, non vedo l'ora!
    Un abbraccio e ancora tanti complimenti!
    P.S. Anch'io sono un Ariete ;)))

    RispondiElimina
  26. Un monumento ti dovrebbero fare! Meravigliosa donna! Cristina P.

    RispondiElimina
  27. Ciao Mai! non vedo loro di veder caricato il video sul blog!!! W il "mortaio tra le gambe" e la Fideuà!

    RispondiElimina
  28. Non conoscevo la fideuà, ma sono curioso di provarla: d'altronde sono un vero amante di pesce (che so cucinare poco) e di pasta, e in questo piatto ci sono tutti e due! A me il video non parte, però vedo bellissime foto; è normale?

    RispondiElimina
  29. Era da tanto che volevo farla ed ecco l'occasione. Brava

    RispondiElimina
  30. mai vista in Spagna, giuro! bellissima ricetta, molto stimolante, brava MAI!
    Cris

    RispondiElimina
  31. ecco che viaggiamo ancora con questa bellissima ricetta, complimenti per la vittoria (com'è che ti sei spaventata?), l'MTC ci sorprende sempre! ciao :-)

    RispondiElimina
  32. ricetta favolosa!!! grazie :-D

    RispondiElimina
  33. grazie Mai! anche questo mese, grazie a voi, ho la grande possibilità di realizzare una ricetta che avevo nel cassetto, in questo caso sarò sincera, facevo riferimento alla paella ma perchè ancora non conoscevo questa fideua ... cavoli mi intriga proprio! ho già studiato perbenino la ricetta e il tuo modo di spiegare è davvero chiaro, grazie ancora e ... speriamo bene!
    un caro saluto
    dida

    RispondiElimina
  34. uh marò...ma è vero che il video non parte!!!!! ah ah ah....

    RispondiElimina
  35. Un viaggio in una storia culinaria molto simpatica e su cui è bene riflettere e creare. Immergermi in questa tradizione sarà un vero piacere. Complimenti, Mai, un piatto singolare e stuzzicante su cui cimentarsi :) Vado a pensare alla mia proposta di questo mese! :)

    RispondiElimina
  36. wow, speriamo bene qui il pesce buono è cosa rara... la ricetta mi
    piace un sacco e in casa hanno già fatto la ola..

    ps forse non ho fatto abbastanza training autogeno che il video non mi parte?

    RispondiElimina
  37. Mai ti adoro. sono felicissima di questa sfida. E' un piatto che ho visto ma mai assaggiato. occasione speciale per imparare una cosa nuova. Grazie tesoro.... ora si studia!!! :-)))))

    RispondiElimina
  38. ricetta strepitosa!!! la hola di Katia è proseguita anche in casa mia. Non so se metterò il marito a fare l'alioli, che rimane un ricordo delle mie estati da ragazzina in giro per la Spagna con i miei.... Ciao!!

    RispondiElimina
  39. SONO COMMOSAAAAA!!!!
    non so se dirlo ma.... non vedo l'ora di vedere le vostre fideuà!!!

    petons i besos

    RispondiElimina
  40. ohi, non la conoscevo. ma adoro la paella, che preparo spesso per gli amici, e questa è sua parente no? non so se riuscirò a partecipare, sono troppo incostante e a questo gioco o si partecipa sul serio o meglio lasciar perdere. però è un piatto che mi intriga molto e la farò.
    buon divertimento a tutte e grazie a te.
    buona serata.










    RispondiElimina
  41. Finalmente sono riuscita a leggerlo con calma e attenzione, lo avevo sbirciato al lavoro... bravissima...il video poi è strepitoso...grazie Mai, ottima ricetta e spiegazioni precise ed esaurienti...sei GRANDE!!!!!un bacione

    RispondiElimina
  42. Mai sei simpaticissima! Questa ricetta ha portato una ventata di allegria pazzesca, sono proprio contenta e ansiosa di mettermi all'opera!

    RispondiElimina
  43. Mai t'estimo....te l'ho giá detto e te lo ripeto

    Grande grande grande veramente, e te lo dice una che ha iniziato la sua adolescenza a Barcelona e ha mezzo cuore e Menorca..

    RispondiElimina
  44. Spettacolare!!!! Sono già innamorata di questa ricetta !!! Bellissima la storia già mi sentivo nel peschereccio e buonissima la fideua!!!!

    RispondiElimina
  45. Innanzotutto complimenti per tua vittoria, meritatissima!! Non conoscevo la fideuá e non vedo l'ora di farla..mi fa venire proprio l'acquolina!! Il video è utilissimo - e tu hai un bellissimo accento - l'unica cosa su cui dovró scervellarmi è la salsa d'accompagnamento!

    RispondiElimina
  46. buonissima lo so cher non ha niente a che vedere con la zuppa di pesce nel coccio ma me la fa ricordare tantissimo io la adoro mi metto all'opera e sarà la nostra cena di stasera :)

    RispondiElimina
  47. sono senza parole ma già da ieri sera ho cominciato a "spulciare" idee e versiioni

    RispondiElimina
  48. Ho visto anche il video insieme al mio pargolo n. 3 e lui mi ha chiesto: Perché non aveva ancora vinto? E' bravissima! :)

    RispondiElimina
  49. Un piatto splendido, quasi mi intimorisce...

    RispondiElimina
  50. Ciao Mai! sembra un gioco di parole! conosco solo ora il tuo blog grazie all'MTC e alla bella red velvet che ti ha portato alla vittoria, quindi complimenti per la vittoria e per la scelta della ricetta, nonostante io ami molto la Spagna, questa proprio non la conoscevo! e ancora una volta avrò modo di imparare divertendomi! ciao!

    RispondiElimina
  51. Mai il tuo video è strepitoso !!! Come la ricetta d' altra parte!!! Mi spiace non aver arricchito il mio disegno con più pesci ....avrebbe reso di più l idea...ma si sa l' MTC è anche fantasia e libertà...quindi... Ancora complimenti ! Sei una star !!! Bacissimi

    RispondiElimina
  52. Mai, in questo periodo sono presa dal lavoro in maniera spaventosa.
    Passo velocemente per dirti che questa ricetta è strepitosa e mi entusiasma a mille.

    Un bacione!

    RispondiElimina
  53. Ma che bella sfida!! non ho mai cucinato la Fideuà e non vedo l'ora!!
    evviva!! Brava Mai!!
    Francy

    RispondiElimina
  54. Bellissima sfida!!! Mi piace moltissimo...grazie!!!!
    Ora però devo studiare qualcosa ;)

    RispondiElimina
  55. ...guardate che io vi lego! E vi rispondo anche mentalmente! Soltanto che mi spaventa il fatto di vedere tutti questi commenti... non sono abituata, povera me! :)

    petons!

    RispondiElimina
  56. miticaaaaaaaa!!! sarà un mtc fantastico :))))

    RispondiElimina
  57. GRANDISSIMA! Ma com'è che l'altro giorno non riuscivo a far partire il video? Dimmi, l'hai fatto apposta? Bellissimo, fantastico, bravissima (ti giuro, non sto cercando di corrompere la giuria ;)).
    Non sai quanto io ami il tuo paese, ci ho vissuto per un anno e questa sfida mi entusiasma da morire.
    Ciao cara, intanto penso...

    RispondiElimina
  58. Deve essere strepitoso, non vedo l'ora di imparare a farlo!

    Io sono quella che replica sempre la ricetta pari pari e "consegna" sempre per ultima tutta trafelata.

    Grazie della ricetta :))

    RispondiElimina
  59. ma che bel post mai, veramente bello, esaustivo ma soprattutto divertente.
    il video poi è uno spasso.

    sono incasinatissima, ma troverò sicuramente il modo di farla, troppo bella questa fideuà!

    RispondiElimina
  60. deve essere un piatto buonissimo. ma concedimelo..MI FA PAURA :S spero di farcela!!! :)

    RispondiElimina
  61. Ciao cara!
    Per me paella significa serata in compagnia tra amici ...
    Questa ricetta non la conoscevo ... ma mi stuzzica da impazzire ed ho proprio voglia di provare a farla per poi proporla in sostituzione della paella!! ;-)))
    Favoloso il video!!!
    Baciooo

    RispondiElimina
  62. prima di tutto complimenti per la vittoria..lo so che arrivo tardi !! Questa ricetta è fantastica e l'hai raccontata in modo molto divertente ...voglio assolutamente provare a farla!!! A presto Claudia

    RispondiElimina
  63. Ah, Maiella...che tentazione!
    Sì, perchè tu racconti e spieghi talmente bene le tue ricette, che a rifarle è come essere guidati con te a fianco, passo passo.
    Cedere, dunque e provare a farla o... resistere e aspettare di mangiarla sul tuo terrazzo?
    Credo che farò così. Sarebbe meno buona. A me manca lo spirito catalano e la sapienza nascosta nelle tue mani, quella che dà il giusto gusto a ogni cosa che porta la tua firma.
    mmmuà!
    Sa

    RispondiElimina
  64. Bella, bella e bella! tutto, la fideuà, la salsa e te nel video!! grande regalo, muchas graciassss!!
    Francy

    RispondiElimina
  65. Mi piace molto il pesce e questa ricetta è bellissima. brava, Marica

    RispondiElimina
  66. Ciao Mai, fantastica la tua ricetta, grazie mille!

    http://lasagnapazza.blogspot.it/2013/03/fideua-alle-vongole-e-stoccafisso-con.html

    Ciao cara e buona serata!

    RispondiElimina
  67. ce l'ho fatta anche io :)
    ecco qui la mia fideuà, in versione "normale" e in versione finger food con quenelle di pesce di scoglio e maionese all'aglio: http://www.lascimmiacruda.info/2013/03/18/ahi-mi-ha-punto-una-tracina/
    baciotti e buona giornata :)

    RispondiElimina
  68. che ricetta meravigliosa Mai, grazie per avermi fatto scoprire questo mondo della Fideuà, ricetta semplicissima la mia, ma troppo buona, davvero!! Baci e buona giornata Flavia
    http://www.cuocicucidici.blogspot.it/2013/03/fideua-zuppa-di-filini-e-cozze-di_18.html

    RispondiElimina
  69. Ciao Mai, piacere di conoscerti! Nel ringraziarti per avermi fatto conoscere questo magnifico piatto (potrei decidere di andare in Spagna solo per cercarlo in terra d'origine!) ti lascio il link con la mia interpretazione
    http://arbanelladibasilico.blogspot.it/2013/03/la-fideua-per-lmtc.html
    A presto, un abbraccio
    Carla Emilia

    RispondiElimina
  70. Ciao cara, splendida ricetta davvero....ecco la mia versione http://www.murzillosaporito.com/post/2013/03/18/Fideua-di-crostacei-e-guacamole.aspx

    RispondiElimina
  71. Ciao Mai, grazie della ricetta! Non avrei mai pensato di trovare un piatto che mi piacesse più della paella. :-) Buona serata, Alessia

    RispondiElimina
  72. Questa fideua è fantastica come il tuo blog che ho appena scoperto! Un catalano ne sarebbe orgoglioso!
    Un bacio da Barcellona!

    RispondiElimina
  73. solo adesso passo e ti ringrazio per questa fantastica ricetta ho a partire da adesso esattamente 7 giorni, arrivo anch'io piano piano ma arrivo. ^_^

    RispondiElimina
  74. L'ho fatta solo per accontentare il marito ... non ci è piaciuta per nulla ... infatti NON abbiamo mangiato 300 gr di pasta (più condimenti) in due ...
    http://noidueincucina.blogspot.it/2013/03/fideua-montagnola-con-fonduta-valdostana.html

    RispondiElimina
  75. DOMANDA:
    L'ho lasciata anche su MTC..
    E' possibile sbollentare qualche minuto le verdure nella fideua di verdure?
    E poi continuo in padella la cottura.. da copione!
    Grazie

    RispondiElimina
  76. ciao Mai!! Buon compleanno! questa è la mia Fideuà spero di averla interpretata bene...http://www.sosidolcesalato.com/2013/03/fideua-poca-terra-e-molto-mare.html

    RispondiElimina
  77. Buon compleanno Mai!!! Eccoti il mio regalino :-)) http://poverimabelliebuoni.blogspot.it/2013/03/fideua-negra-y-pez-azul-per-mtc-marzo.html

    RispondiElimina
  78. Mai, finalmente mi son letta con calma il post e mi son vista il video.
    E senti, te lo devo proprio dire, sei fantastica :DD

    Ora però vado a fare training autogeno e a preparare la mia versione ;)

    RispondiElimina
  79. un abbraccio per il tuo compleanno e un altro per prepararti psicologicamente ai miei ribaltamenti... http://acquavivascorre.blogspot.it/2013/03/fideua-destini-mediterranei-incrociati.html

    RispondiElimina
  80. Pant, pant, ecco la mia prima fideuà! http://www.laapplepiedimarypie.blogspot.it/2013/03/fideua-al-nero-di-seppia-e-di-nuovo-mtc.html

    RispondiElimina
  81. Credevo che la facesse Anna Luisa, ma poi non sono riuscito a staccarmi dai fornelli :-D E allora ecco la mia prima fideuà. A breve arriverà anche la seconda :*
    http://www.assaggidiviaggio.blogspot.it/2013/03/mt-challege-di-marzo-la-fideua-classica.html
    Fabio

    P.S. l'orgoglio è salito :-D Salutami il tarantino ;-)

    RispondiElimina
  82. l'ho fatta anche io ma senza pesce una versione un pò terrona!!!!!!!! Non me ne volere......un bacione

    RispondiElimina
  83. Scusami tanto Mai, ma purtroppo non riesco a partecipare.
    La tua ricetta è bellissima e per me sarebbe stata anche l'occasione per avvicinarmi di nuovo alla Spagna e in particolare a Barcellona, dove ho vissuto per quattro mesi ai tempi dell'Erasmus... è passato un bel po' di tempo ma la porto ancora nel cuore!
    Ti faccio anche i complimenti per il video, originale e ben fatto, su cui tornerò quando finalmente riuscirò a cimentarmi con la tua fideuà. Per il momento, però, proprio non riesco... mi dispiace davvero.

    Un abbraccio
    roberta

    RispondiElimina
  84. Grazie del tuo commento alla mia fideuà.. detto da te che vieni da dove nasce il piatto.. mi ha fatto piacere doppio!
    Buona giornata..
    Laura

    RispondiElimina
  85. Potevo fermarmi alla prima? Il brodo l'avevo, il pesce in più per questa versione anche, mi sono procurato qualche ingrediente che mi mancava et voilà :-)
    http://assaggidiviaggio.blogspot.it/2013/03/mt-challenge-di-marzo-la-fideua-negra.html

    Baci
    Fabio

    RispondiElimina
  86. Grazie Mai
    per la splendida ricetta proposta
    ............... anche se ammetto che quel mercato del pesce che hai fatto vedere nel post mi ha fatto un po' d'invidia,
    qui me lo posso sognare, sopratutto per le varietà per il brodo
    comunque ecco la mia

    Fideuà .... dai monti al mare .... con sarde cozze e vongole

    Grazie è stato un piacere partecipare con questa splendida ricetta
    buona giornata e scelta
    Manu

    RispondiElimina
  87. Eccomi qui Mai :D

    http://ilsorrisovienmangiando.blogspot.it/2013/03/un-ponte-sul-mare-tra-napoli-e.html

    grazie mille per questa splendida ricetta, è già entrata di diritto nel menù settimanale della casa! ^_^

    RispondiElimina
  88. Ma dal peschereggio del 1915 devo proprio scendere? Ci sto troppo bene :)
    La Fideuà mi sta conquistando da un blog all'altro.

    RispondiElimina
  89. Mai, ti chiedo scusa per aver fatto questa seconda versione di Fideuà, ma è un piatto di cui mi sono innamorata!!!!
    Coraggio, che è l'ultimo giorno!!! ;-)
    http://www.laapplepiedimarypie.blogspot.it/2013/03/fideua-bouillabaisse-per-lmtc-di-marzo.html

    RispondiElimina
  90. Mai, perdonami, non ho saputo resistere ... questa è pure migliore dell'altra!
    http://noidueincucina.blogspot.it/2013/03/fideua-con-peperoni-al-profumo-doriente.html

    RispondiElimina
  91. Cara Mai, non ho mai mangiato un piatto a base di pesce così completo e saporito. Grazie per avercelo proposto! Per me, ancora poco esperto di cucina, è stata una gran fatica, ma ne è valsa sicuramente la pena!
    http://lacucinaperprincipianti.blogspot.it/2013/03/la-fideua-di-andrea.html
    Buona Pasqua

    RispondiElimina
  92. sono così felice di avercela fatta a fare la tua fideuà! è un piatto buonissimo, perderselo sarebbe stato un delitto
    ecco la mia versione
    fideuà primaverile alla rana pescatrice, gamberetti e zucchine

    e grazie davvero di avermi fatto conoscere una ricetta così gustosa. qui è piaciuta un sacco a tutti!

    RispondiElimina
  93. Grazie per avermi fatto conoscere questa strepitosa ricetta. Io amo il pesce e quindi è stato facile. Buona Pasqua. Marica
    http://www.cookingwithmarica.net/la-fideua-la-paella-di-spaghetti-di-valencia/

    RispondiElimina
  94. Era da un po' che mancavo l'appuntamento mensile, ma la ricetta che hai proposto è semplicemnte fantastica. Ecco la mia versione! http://lamiacucinarossa.blogspot.it/2013/03/la-verdadera-fideua-de-un-valenciano.html

    RispondiElimina
  95. Cara Mai io questo mese ho saltato l'appuntamento con l'Mtc mio malgrado....Volevo pero' lasciare un commento ugualmente perché la tua ricetta e' intrigante così come la presentazione, in linea con quello che l'MTC vuol trasmettere e insegnare. Il mio impegno e' quello di realizzare presto questo piatto e intanto oltre i complimenti ne approfitto per farti gli auguri di buona Pasqua.
    Un'abbraccio.
    Valeria

    RispondiElimina
  96. hem...passavo di qui a rilegermi la ricetta, mi sa che replico :P
    bacio

    RispondiElimina