martedì 9 luglio 2013

Carbonara VEGETARIANA ai FIORI di ZUCCA e asparagi

La mia cucina non è fatta di avanzi, d'avvero! Soltanto che a casa nostra non avanza nulla! Questa è una cosa che mi hanno insegnato mia madre e mia nonna. Loro però di paste non erano tanto afferrate se non abvrebbero fatto meraviglie! Ma dalle nostre parti di pasta se ne mangia poca... di fatti, non è strano se dopo qualche anno che mi ero trasferita a Milano, cominciasse a perdere peso e capelli a ciocche, senza sapere la ragione. Per fortuna decise di fare degli accertamenti e a mia sorpresa, scopri che il mio organismo ne aveva "fino a sopra i capelli" di tutta questa quantità di farine a destra e manca!
Ma diciamolo, chi è che può vivere in Italia e non mangiare ogni tanto un bel piatto di pasta? Ecco, a punto... ed io per tre messi e mezzo ne fece a meno del grano ed imparai a farmi il pane e la pasta con farine alternative, quelle permesse dall'interologo.

Questa é una carbonara a modo mio, vegetariana di sicuro perché in vece della pancetta ci sono le verdure. Il fatto di chiamarla carbonara è soltanto perché c'è il legame dell'uovo crudo, ma in realtà è una di quelle ricette che ti vengono per caso, combinando tre o quattro ingredienti che da soli non riempiomo un piatto, ma che messi assieme ti fanno fare una gran figura. Di solito uso come verdure le stesse zucchine mignon dei fiori di zucca, ma questa volta, le suddette zucchine le ho usate per fare il carpione di questa insalata... e così mi sono arrangiata con mezza dozzina di asparagi. 




Carbonara VEGETARIANA ai FIORI di ZUCCA e asparagi




Ingredienti per 2 persone:
250 gr. di pasta lunga (in questo caso linguine)
7/8 asparagi
10 fiori di zucca (piccoli)
1 uovo
3 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato più qualche scaglia
3 cucchiai d'olio extra vergine d'oliva
1/2 noce di burro 
sale e pepe q.b.

Mettere a bollire l'acqua per la pasta. Pulire e lavare gli asparagi dai residui di terra, levare la parte del gambo che non è morbida da mangiare (non buttarla*). e sbollentarli per 3/4 minuti, scolare e tagliarli a pezzetti. Lavare delicatamente i fiori di zucca e toglierli il pistillo, tagliare pure loro a pezzetti (io l'ho fatto con delle forbici di cucina).
Buttare la pasta nell'acqua bollente, salare. Sbattere bene l'uovo in una ciotola molto capiente insieme al parmigiano grattugiato, se lo preferite potete aggiungere il pepe adesso o pure a piatto terminato.
In una padella scaldare l'olio e quando è caldo versare gli asparagi facendoli saltare per un minuto, poi aggiungere i fiori di zucca e saltarli per un'altro minuto ancora. Togliere dal fuoco. Scolare bene la pasta e versarla nell'uovo, aggiungere il burro e mescolare tutto per amalgamare bene. Versare le verdure con il loro olio e amalgamare ancora. Servire a forma di nido al centro del piatto con qualche scaglia di parmigiano.



note:
* non butto mai i gambi degli asparagi, ben lavati e fatti bollire per una mezz'ora, insieme a mezza cipolla una carota e un pezzettino di sedano, diventa un eccellente brodo per un delicato risotto agli asparagi.

Qualche volta a questa pasta ci aggiungo delle mandorle tostate e tritate, o pure un po' di panne grattugiato e tostato in padella.




15 commenti:

  1. Mai grazie, la pasta e' bellissima e soprattutto mi piace il consiglio sul riciclo dei gambi degli asparagi.

    RispondiElimina
  2. Grazie Lara! E si... il reciclo è sempre una buona cosa.

    Besos!

    RispondiElimina
  3. wow..buona...ha un aspetto fantastico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! E si, ti posso garantire che è buonissima a perte di bella!!! Vista cosi poi fa molto chic...

      Besos!

      Elimina
  4. Risposte
    1. Gracias! I encantada de vuestra visita!

      Un abrazo!

      Elimina
  5. Risposte
    1. Grazie Francesca!
      Molto buona pecatto non era tanta (secondo parere del cozzaro...)

      Besos

      Elimina
  6. Anche noi non avanziamo mai nulla, un po' perchè cerco sempre di comprare solo quello che serve veramente e poi anche perchè siamo entrambi delle buone forchette :) Il bello è anche dover impiegare la fantasia in cucina per utilizzare tutte le cose spaiate che sono rimaste nel frigo o in dispensa. Ne vengono fuori i piatti migliori, come questa tua carbonara vegetariana, molto bella anche nell'aspetto.
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mari! Ed è proprio così anche per noi... in tutto!!!
      Un abrazo muy fuerte!

      Elimina
  7. l'hai fatto per me questo piatto, ammettilo! perfetto, mi piace tantissimo :)))
    e le tue foto sono stra-stra-strabellissime!!!
    un abrazo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cristinaaaaaaa!!!! Ma sicuramente.... come bontà ed eleganza!!!

      Muchas gracias y un abrazo!

      Elimina
  8. Che ricetta chic! Adorabile e guduriosa!!!

    RispondiElimina