venerdì 9 maggio 2014

Lonza di maiale in CREMA di MANDORLE

Venerdi, con un pugno di mandorle e per di più gluten free!
E sempre con il buon proposito di postare più spesso, ce la devo fare, mi prometto di farlo, ma poi...
Poi passano i giorni e salto il venerdì che tante soddisfazioni mi da! Si, perché mi rendo conto che gran parte del cibo, a differenza di quello che credevo tempo fa, non contiene glutine, basta stare attenti a preparare pietanze e non contaminarle con utensili o gesti quotidiani ai quali siamo abituati e non diamo importanza, come lavare bene il piano di lavoro in cucina, sopratutto i taglieri di legno. 
In realtà, da che ho saputo che non dovrei mangiare niente contenente glutine, (tra tante altre cibi e condimenti che per me sarebbero proibiti) ho deciso di prendermi le cose con filosofia. Questo non toglie che qualche volta ci scapi una pasta veloce, o adesso che mi stò cimentando con i dolci qualche assaggino lo faccio... ma per mia fortuna, le torte e i dolci in generale, non sono al primo posto nei miei pensieri!

Comunque, tornando al cibo GF ho voluto fare una ricetta che ormai è diventata di familia, grazie a mio marito il Cozzaro. Ma è una storia lunga dove centrano anche i miei fratelli e una certa festa che abbiamo battezzato "corre pans" (corri pane). 
Magari un giorno mi decido a raccontarla, perche ovviamente il cibo centra e come!
Per adesso vi lascio con parte del menu di questo corre pans, perché è gluten free e oggi è venerdì.
E perché ci sono le mandorle.... e io adoro questa donnaaaaaaa!


Lonza di maiale 
in CREMA di MANDORLE


Ingredienti per 4 persone:
12 fette di lonza di maiale 
1 cipolla media
100 g di mandorle tostate
200 ml di latte
200 ml di pana
olio evo
sale q.b.
(più qualche altra mandorla tritata per condire il piatto)

In un mortaio pestate le mandorle e tenetele da parte. Cuocete Le fette di lonza in una padella con dell'olio evo, quando sono dorate salatele e trasferitele in un recipiente, copritele per tenerle calde. 
Aggiungere un filo d'olio e nella padella e fate andare la cipolla tagliata molto sottile, deve cuocere finche non diventa trasparente e quasi sembra che si scioglie. A questo punto versate le mandorle tritate e il bicchiere di latte e fate andare per un paio di minuti girando spesso.
Trasferite questa crema nel minipimer e frullatela bene. Versatela di nuovo nella padella e aggiungetevi la panna, quando la panna comincia a sobbollire aggiungete le fettine di lonza e fattele insaporire per qualche minuto amalgamandole alla crema. Servire calde!
E se volete e non siete schizzinosi come qualche fratello che conosco.... servite con una spolverata di mandorle tritate grossolanamente!






Con questo piatto partecipo al contest di Stefania Oliveri e il suo pugno di mandorle




...e per il (fri)Day







4 commenti:

  1. Tesoro, hai detto benissimo ci sono tantissimi piatti che nascono senza glutine e sono appetitosi tanto quanto. E per i dolci, non preoccuparti, falli pure senza glutine seguendo delle regole base, che puoi trovare sia sul mio libro che sul mio blog e ti verranno buoni tanto quanto e a volte anche di più! Così non sgarri e non ti avveleni. Perché, purtroppo, per qualcuno, come noi, il glutine è come il veleno e lascia il segno…
    Questo secondo invece è strepitosissimo e le mandorle, tritate grossolanamente, ci stanno una meraviglia, altro che storie!
    Grazie ciccina, la vera donna straordinaria sei tu!

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia questa ricetta!!!!

    RispondiElimina
  3. Io ogni tatno faccio la lonza di maiale al latte e la trovo davvero buona ma non avevo mai pensato di metterci anche le mandorle... ci voleva Mai con la sua fantasia e la sua bravura :)
    Comunque aspetto la storia, non vale fare così, prima dici e poi non racconti :)

    RispondiElimina
  4. Non lo sapevo che dovresti evitare le cose contenenti glutine! Questa ricettina è davvero deliziosa, sembra saporitissima!
    E poi sono curioso di sapere questa storia.

    Fabio

    RispondiElimina