domenica 20 marzo 2011

Essere donna... la QUINOA aiuta!

Essere donna. Non è affatto facile! Lo so, l'8 marzo è già passato da un pò, ma si avvicina anche il mio compleanno e comincio fare bilancio di quello che è successo in questo mio 40essimo... (è dura prendere il 4...)
Questo post è molto sentito, mi ricorda lo state scorso e i due mesi sdraiata a letto o sul divano. Mi lega a una perdita molto importante alla quale cerco di non pensare... e come tante donne mi affido al passo saggio del tempo per levigare non soltanto le rughe...!
Ma quei mesi, vissuti coricata e sempre davanti al mac, per lavoro e per hobby e perchè la tv mi annoiava, mi hanno fatto intraprendere la strada del "blogger culinario". 
Cucinare, per me, è una passione, una azione liberatoria che è in me da sempre, e devo dire che in quel periodo... mi è mancata. Così ho inaugurato l'apertura del mio "colore della curcuma" per compensare la lontananza dai fornelli! 
Devo dire che risulta impegnativo ma da delle grandissime soddisfazioni; tutti voi, che mi passate a trovare, mi scrivete, mi raccontate, anche tutti voi che non scrivete ma mi date tutti i vostri pareri, in diretta, quando ci si vede! 
E anche voi, colleghe di ufficio, che siete le cavie delle mie torte inprovisate...!
Tutti voi ne siete il migliore esempio di quando grande e generoso è il mondo dei bloggers (e di quanto unisce il cibo)!
Ma andiamo al dunque, al perchè di questa ricetta che ho fatto a posta per un gran bel contest.
Dalla mano di Sunflowers8 nel suo blog "oggi pane e salame, domani. .." ho trovato iContest per Bene   ! Ci parla de l'Endometriosi , dalla quale ne sono colpite un 15 % delle donne in età fertile e la metà delle donne con problemi d'infertilità.

Ci ho pensato tanto prima di decidere il piatto adatto. Sì, c'erano degli ingredienti vietati ma non era questo il problema, chissà il perchè...!? Stà di fatto, che poi, è bastato un colpo di sole domenicale e a l'ultimo giorno della chisura del contest, l'ispirazione è venuta da me, così, in modo naturale. 

Poi, aiutati dalla bella giornata di sole, avviamo collaudato questa pietanza pranzato sul terrazzo! Così, tra sole e profumi primaverili, ci siamo gustati un piatto sano e saporito! 
Stà a voi provare!













































per due:

150 g. di Quinoa biologica
1 broccolo
una manciata di porro tritato 
7 pomodorini ciliegini
150 g. di pesce palombo
sale
olio extra vergine di oliva (di mio nonno!)

Sciacquare la quinoa in abbondante acqua corrente, e scolare con un colino perche sono "granelli" molto fini. Versare in una pentola con dell'acqua bollente e già salata, (300 ml, in pratica il doppio del volume della quinoa) cuocere per 12/15 minuti fino che i granelli siano quasi trasparenti con un contorno color chiaro.
Bollire anche i broccoli in una pentola a parte e scolarli.
Nel fratempo, in una padella rosolare il porro con del olio, poi agiungere il palumbo a dadini e di seguito i pomodorini tagliati a metà. Amalgamare e cuocere per 10 minuti aggiungendo qualche cuchiaio d'aqua per far si un pò di guazzetto fino che il pesce non sarà cotto e morbido. Per ultimo versare i broccoli e insaporire.
Prendere la quinoa già scolata e condita con un filo d'olio crudo, impiattare, (questa volta mi andava la forma tonda, anche i sapori gli sentivo tondi!)  condire con il guazzetto di pesce e orto e... buon sano appetito!




perbene

8 commenti:

  1. E' una ricetta bellissima.... qui piove, fa freddo e io ad un giorno dalla primavera sono raffreddatissima ..e pensare che ero riuscita a stare bene tutto l'inverno!!!!
    Buona serata, bacioni, Flavia

    RispondiElimina
  2. Splendida ricetta e post emozionante ;) mica poco eh...ti abbraccio forte forte
    Sonia

    RispondiElimina
  3. una ricetta bstraordinaria per una causa giustissima.
    Ho letto con molta attenzione anche il tuo post che mi ha profondamente emozionata, un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Grazie di cuore donne!!!!

    RispondiElimina
  5. il tuo piatto ha davvero un aspetto ottimo!! Complimenti per la partecipazione al contest, è una causa importante e va sostenuta. Un saluto

    RispondiElimina
  6. Grazie anche a te Valerio!

    RispondiElimina
  7. un post perfetto! e la ricetta anche tutti i partecipanti hanno davvero dato il meglio per questo contest! grazie anche da parte mia :-)

    RispondiElimina
  8. Ciao cara complimenti, sei tra i vincitori del Contest perBene ^_^ ti aspetto da me per scoprire in che posizione ti sei classificata e aspetto una tua email con il tuo indirizzo per inviarti il premio.
    Grazie per aver partecipato e averci regalato questa ricetta.
    Buona giornata
    Sonia

    RispondiElimina