giovedì 3 gennaio 2013

Gnocchi VIOLA con salsa ai formagi

I gnocchi sono un'altra delle mie predizioni. Li mangiarei in tutti i modi anche se ciò non toglie la mia paura a farli. Ecco una gran verità che ho letto qui e che mi piace tanto: 
Per fare gli gnocchi, non bisogna essere bravi, per farli buoni, invece, si!

Di fatti, sono poche le volte che mi sono cimentata e li ho fatti a mano. Ho sempre avuto una certa paura ad azzeccare il tipo di patate giuste, perché non mi piace aggiungerci troppa farina in modo di poterli lavorare, anche perche poi va a finire che sano di pane più che di patata!
Ma a parte il tipo di tubero scelto, gran parte della riuscita si deve anche al modo di cottura. Vale a dire, cuocerle con la buccia in modo di non assorbire troppa acqua.
Questa volta, ho voluto provare con le patate viola, che secondo me hanno un sapore dolcino con retrogusto tostato, le trovo assolutamente deliziose! Le ho scoperte qualche tempo fa grazie a lei, la dona in viola, io la chiamo così. 
E come non mi bastava e volevo essere sicura di ottenere un viola intenso, ci ho aggiunto una carota, sempre viola! Si, viola, perché esistono anche loro in questa veste chic. Certo che, chi se lo poteva immaginare che inizialmente le carote fossero viola, e non arancio come le conosciamo oggi? Ci credete? Pensate un po' come l'essere umano è capace di cambiare e modificare qualsiasi cosa, non fa un po' di paura?
Per di più, queste patate viola, non sono per niente economiche. Comincio a pensare che tutto quello che ha un colore fuori del "normale" costa di più... mah... che poi a sapere quello che è "normale"...
Il risultato comunque, posso assicurare che è stato più che soddisfacente! E a parte mio marito, qualcuna delle mie colleghe ne ha assaggiato una forchettata, vero...?
(so che mi leggono... vero Clodette, Lia e Ale?)




Ingredienti per 4:
800 gr. di patate rosse (con buccia)
350 gr. di patate viola (con buccia)
120 gr. di farina 00
1 carota viola (sbucciata)
25 gr. di fecola di patate
25 gr. parmigiano grattugiato
1 rosso d'uovo
sale

Per la salsa ai formaggi:
100 gr. di gorgonzola
50 gr. di parmigiano grattugiato
50 gr. di mascarpone
1 noce di burro
latte q.b. 



Lavare le patate e cuocerle in acqua salata, con la buccia. Quelle viola le ho pelate e bollito a parte, non sapendo se il tempo di cottura sarebbe stato lo stesso di quelle altre, ma la prossima volta provo a cuocerle insieme e con la buccia, perché è stato un sbattimento... (insieme a queste ci ho cotto anche alla carota, sbucciata e a pezzettini piccolissimi) ma ne è valsa veramente la pena! 
(insieme a queste ci ho cotto anche alla carota, sbucciata e a pezzetini piccolissimi)
Sbucciare le patate ancora calde, io ho le mani d'amianto e non mi faccio problemi, ma è meglio non lasciare raffreddare tropo l'impasto mentre si lavora. Passare il tutto con lo schiaccia patate e amalgamare le polpe (bianca e viola) fino ottenere un impasto di colore uniforme. Aggiungere il rosso d'uovo, amalgamare e incorporare pian, piano la farina. Controllare di sale e formare delle strisce tipo salsicciotti sottili, arrotolandoli su una base un pò infarinata in modo che non si attacchino e ricavarne i gnocchi, più o meno di 2 cm.
Fatte come siete più comode, con un legno di quelli fatti a posta, con la grattugia o con la forchetta come ho fatto io, e create dei buchi o righe in modo che il sugo ci si aderisca meglio. Lasciarli riposare su un panno di stoffa leggermente infarinato, giusto il tempo di mettere a bollire dell'acqua in una pentola grande e cominciare a preparare la salsa ai formaggi.
In una padella capiente, sciogliere il burro. Aggiungere i formaggi e qualche cucchiaio di latte girando fino a quando questi sono ben sciolti, se vi sembra tropo spesso aggiungere ancora un goccio di latte, e tenere a caldo.
Cuocere i gnocchi nell'acqua bollente e un filo salata (versarli con delicatezza) e quando vengono a galla pescarli, farli sgocciolare e versare nella padella con la salsa ai formaggi, saltarli per qualche secondo, impiattare e... addentarli subito, subito!!!




Con queste dosi possono mangiare 4 persone ma noi, in casa, siamo due, così, ho tenuto metà dell'impasto e l'ho surgelato per poter farci il ripieno dei ravioli di capo d'anno!




17 commenti:

  1. Che bell'effetto quel colore viola! Bella idea.

    RispondiElimina
  2. Mai, ma grazie! Sono venuti di un viola bellissimo e poi li hai anche fatti con il "ricamo degli gnocchi"!!
    In questi giorni ho in frigo sia le patate che le carote, in viola, e volevo proprio provare a farli così, grazie per le tue dosi.
    Intanto ti auguro un buon prossimo 2013, dato che da giorni volevo passare a salutarti, e poi aspetto il tuo gold&red a posteriori.
    Un abbraccione!

    PS: il link che hai messo alla ricetta ha qualche carattere di troppo e non funziona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Donna in viola, tutto a posto... Gli orari sai... So che mi capisci!
      Buon 2013 anche a te!

      Elimina
  3. Ciao! Ti ho scoperta per caso, sei una cuoca formidabile!!! Complimenti :) Da oggi ti seguirò con piacere, se ti va possiamo sentirci su facebook, ti aspetto :)
    il mio link:

    http://www.facebook.com/fantasie.difata

    ¸.•°☆⊱彡
    HAPPY NEW YEAR!!!!

    ╔═════════ ೋღღೋ ══════╗
    ೋ ~~ FELICE 2013~~ ೋ
    ╚═════════ ೋღღೋ ══════╝
    Elly

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie1000 Ely!
      Verrò a trovarti!

      Elimina
  4. ma sono violissssssssimi, stupendi!! l'altro giorno ho trovato le patate viola all'esselunga, non ci potevo credere :))
    un abbraccio grande e buon 2013!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cristinaaaaaaa! Si, violissssssssumi, come gli orecchini Per tua figlia.... ci dobbiamo vedere!

      Besos

      Elimina
  5. Anche io, neanche tanto tempo fa, sono stata rapita dal colore delle patate viola, le ho provate in tutte le salse e in tutti i modi..ma con gli gnocchi e formaggio, confermo e come si suol dire, la loro morte ;))!
    Bravissima! Ne approfitto per farti tantitssimi auguri di un buon inizio anno!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Auguri anche a te Giada!
      Vedo che queste patate viole hanno incantato anche a te! Io le ho usate poco ma quel poco è valsa la pena, e penso di sperimentarci ancora!
      Besos

      Elimina
  6. Le ho scoperte anche io le vitellotte, loro le famigerate patate viole e le ho amate al primo colpo. E per i gnocchi sono portentose perché non assorbono molta acqua quindi gli gnocchi non risultano papposi e collosi.
    Sono buone lesse, ridotte in crema. Hanno un leggero sentore di castagna...slurp. Solo che qui non le trovo e dovrò accontentarmi di averle provate tempo fa.
    Sono felice che ti piaccia la ricetta per l'MTC. Non vedo l'ora di scoprire quello che preparerai. Un abbraccio grande Mai e uno stupendo 2013.
    Pat

    RispondiElimina
  7. Paty, Paty! Auguri di buon 2013 anche a te!
    Vero, queste patate hanno quel sapore dolcino che ricorda le castagne e pure la polpa lo ricorda! Buone, buoneeeee!

    Ci si vede allora tra picI!

    Besos

    RispondiElimina
  8. Il colore Mai è stupendo! Devo assolutamente provarli :-) Buona giornata cara!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Provali, io di sicuro ripeto... e non ti dico quanto è stato buono come ripieno dei ravioli!!!

      besos e buon 21013!

      Elimina
  9. Penso che questa sia la mia ricetta preferita della giornata!!!! La voglio!!!
    ti aspetto al contest Toschi: manca poco http://www.archcook.com/2012/11/un-natale-spiritoso-contest-toschi.html

    RispondiElimina