domenica 25 ottobre 2015

PUMPKIN-pie per il THE RECIPE-TIONIST di ottobre

... non potevo che scegliere una ricetta con dentro la zucca vero? Siamo ad ottobre! 
e non potevo fare a meno che proporre un dolce! Si perché questa volta, per il contest di Flavia, il The Recipe-tionist, ci ha ospitato Patrizia nel suo blog Cake's Amore... and more! E a mio vedere er d'obbligo riprovare un dolce, perché lei ha le manine d'oro, l'ho visto con i miei propri occhi girando nel suo blog.

Com'era il detto... "uno più uno fa due" e allora, dolce + zucca= PUMPKIN-pie
Ho voluto un po' rischiare e proporla in versione gluten free, per di più in versione haloween... anche se questa festa non l'ho mai celebrata. Magari è per questo che la mia versione è venuta altro che brutina... ma brutta forte! 
Beh diciamo che almeno ci sono riuscita in qualcosa, nel intento di spaventare!!!
Quando mai mi è venuta in mente di provare a fare la pasta frolla nera? Credevo di avere ancora farina di riso venere, e invece nisba! Ma si avevo il riso nero e ho provato a farla io stessa, ed è andata così, mi sono fabbricata pure la farina.
Guandandola mi domando se avrò il coraggio di pubblicarla, ma poi ne mangio una altra piccolissima fetta e mi dico e chi scene frega se è brutta... è buonissima!!! Tanto presto la rifarò e vi farò sapere.


PUMPKIN-pie 
Spaventosamente buona!!!




Ingredienti per la base:
165g di farina 00
40g di zucchero a velo
115g di burro
1 tuorlo d'uovo
1 cucchiaio di panna
un pizzico di sale


Ingredienti per il ripieno:
470g di purea di zucca
120ml di panna
185ml di latte
2 uova più un tuorlo
150g di zucchero di canna
1/2 cucchiaino da te di all spice
1/2 cucchiaino da te di noce moscata
1 cucchiaio da te di cannella
1 cucchiaio di rum

Prima di tutto preparare la purea di zucca. Prendete una bella zucca di media misura, tagliatela in quattro parti e riponetela su leccarda, infornate ad una temperatura molto bassa per quasi un'ora, la zucca dovrebbe apparire morbida e soffice, create una purea, mettete da parte a raffreddare.




Per fare la base ho impastato a mano. Mischiate le farine, uniteci lo zucchero e il sale.
Tagliate il burro in piccoli pezzi e aggiungetelo agli ingredienti secchi, lavorate un po' il burro.
Nel frattempo sbattete il tuorlo con la panna e aggiungetelo al composto, se dovesse risultare un po'secco potete sempre aggiungere un cucchiaio di panna.
Create con il composto ottenuto una palla schiacciatela un po'e ricopritela con della pellicola trasparente per alimenti, riponetela in frigo per almeno 30 minuti.
Accendere il forno a 180 gradi.
Togliette la frolla dal frigo e lasciatela per qualche minuto a temperatura ambiente.
Lavoratela stendendola su della carta da forno, le farine senza glutine sono più delicate, cercando di creare un diametro un po' più' grande della vostra teglia. Disponetela dentro la teglia dandoli forma e facendola aderire ai latti. Cuocere in bianco, coprendo con un foglio di carta da forno e riempire con dei pesi a posta o pure con dei fagioli secchi, più tosto che ceci o lenticchie...
Cuocere per una decina di minuti.


Mentre la base e'in forno preparare la farcia.
Ottenuta la purea, aggiungete le uova e le spezie, mescolate. Aggiungete la panna e il latte e lavorare con un frullino, aggiungere il rum e continuare a lavorare finche la crema sia liscia ed omogenea.
Riempite la frolla con la crema ottenuta e riponete in forno per 15/20 minuti, (dipende dal forno) a 200 gradi.   

con questa ricetta partecipo al  The Recipe-tionist di ottobre!
(pure il banner è arancione... era scritto... zucca doveva essere!!!)






Note:

Tale e come prevede il contest, si può eliminare, o aggiungere, o sostituire un solo ingrediente.
Io ho sostituito la farina 00 con una miscela di farine senza glutine, più una parte di farina di riso venere. 
Riguardo al rum ho scelto quello bianco perché quello scuro potrebbe contennere glutine.
Tradizione si serve la pie con dei ciuffetti di panna, ma io la preferisco così grezza come solo lei lo sa essere!!!!!

6 commenti:

  1. Solo tu potevi metterti a produrre della farina di riso Venere in casa, ma sei mitica..... e non sono mica sicura che non festeggi Halloween...lo festeggi...solo che in un altro giorno dell'anno ......... ti bacio forte Flavia

    RispondiElimina
  2. Anch'io credo fermamente nel "volere è potere" sempre e comunque. Come credo nella tua cucina, nei tuoi piatti, che parlano, comunicano e sono sempre l'espressione di chi li ha preparati. L'unica cucina che sono in grado di comprendere.
    Un bacione!

    RispondiElimina
  3. Anch'io credo fermamente nel "volere è potere" sempre e comunque. Come credo nella tua cucina, nei tuoi piatti, che parlano, comunicano e sono sempre l'espressione di chi li ha preparati. L'unica cucina che sono in grado di comprendere.
    Un bacione!

    RispondiElimina