martedì 18 ottobre 2011

fior di polenta ai NOCI e FUNGHI

Questo è il primo fiore che è entrato in casa questo inverno! Profumato e colorato, ma è durato poco... il tempo di portarlo a tavola! 
Devo dire però, che mio marito non è amante della polenta (è tarantino) ma anche così il fiore non ha avuto scampo, nel piatto non c'era neanche il minino segno di cremina ne noci ne niente. Beh si, magari qualche briciola di noce, scampata in un angolo del piatto, ma solo perche questa volta non era rotondo ma quadrato, se no...






per 4 fiorelini:
200 g. di polenta (istantanea)
100 g. di noci
30 g. di funghi porcini secchi
150 g. di champignon 
50 g. di parmigiano
50 g. di fontina
100 ml. di latte
una noce di burro
sale
olio extra vergine




Prima di tutto mettere a bagno i funghi secchi in acqua calda, per mezz'ora.
Lavare i champignon e tagliarli a lamelle. Scaldare la padella con l'olio e versare i funghi, anche quelli porcini una volta scolati e strizzati e cuocerli, controllando il sale. Tenere da parte l'acqua del ammollo. 
Far sciogliere i formaggi con mezza noce di burro e il latte. Quando sono sciolti e si è creato una cremina versare le noci, previamente tritate, lasciando intero qualche gherlino per decorare, amalgamare e ritirare del fuoco. 
Preparare la polenta secondo le istruzioni della confezione tenendo in conto di aggiungere all'acqua il liquido dei porcini, poi a fine cottura, aggiungere l'altra metà del burro. 
A questo punto controllare i funghi che saranno pronti. Preparare il ring o copa pasta a forma di fiore, riempirne metà con la polenta, poi un strato di funghi e poi ancora un'altro di polenta, livellare e togliere la formina. Versare adagio la crema di noci e formaggio e guarnire con un gherlino di noce sopra.






Funghi dello zio Ramon, presi vicino ai Pirinei! Porcini essiccati che da noi si chiamano "Ceps".









e porgo questo fiore, un pò invernale, al contest di Ambra del Gattoghiotto con la sua "Piccola bottega di campagna "


15 commenti:

  1. Bellissimi questi fiori!E anche stra golosi .. fanno decisamente la loro porca figura ;) Bravissima, bell’idea!Smack

    RispondiElimina
  2. una bella idea, semplice e di grandissimo effetto! assolutamente da copiare :-) Bravissima e creativa! lisa

    RispondiElimina
  3. che bellissima presentazione per un mix di sapori deliziosi!!! ;)

    RispondiElimina
  4. Devo dire che la polenta non piace molto neache a me che da napoletano ortodosso praticante.
    Così presentata però ne mangerei a chili.
    L' abito lo fa il monaco, eccome se lo fa !!
    Complimenti !!!

    RispondiElimina
  5. Certo che pensare a un fiore con la polenta (no, dico, la polentona che da noi si mangia tutti i giorni!!) è pura poesia, Mai
    Sei troppo brava, bravissima davvero
    Un bacione

    RispondiElimina
  6. Scusa il ritardo tesoro...intanto grazieeee!!!!E poi complimenti davvero, quella fondutina con le noci è da svenimento!!!Smack!

    RispondiElimina
  7. questo piatto è stupendo, lo è per la sua delicatezza, per i suoi sapori e per la leggerezza con cui si presenta. Bravissima!
    ciao,
    Valentina

    RispondiElimina
  8. Meraviglioso questo fiorellino come antipasto! Veramente un'idea da copiare!

    RispondiElimina
  9. Stò leggermente sbavando.... cappero che bontà succulenta!!!! un bacione Ely

    RispondiElimina
  10. davvero una bell'idea autunnale...da sperimentare :-)

    RispondiElimina
  11. adoro la polenta,calda,morbida e coccolosa! Ottima ricetta!

    RispondiElimina
  12. Io che odio l'inverno e il freddo, dico sempre che due sono le cose che mi consolano del suo arrivo: la zucca e la polenta. E questa interpretazione della polenta mi piace assai! :-p

    RispondiElimina
  13. MI chiedo come sei riuscita a fare una forma così perfetta della polenta... a me si spatascia sempre... mi dai il tuo segreto?
    Ottima veramente e sempre bellissime le tue foto!

    RispondiElimina
  14. Grazie dei vostri comenti! Non sapete che gioia sapervi amanti della polenta! A casa devo fare salti mortali e camuffarla e farla mangiare al marito...!

    Stefania O.: il burro, il segreto è il burro! Viene più liscia e non si attaca tanto al ring...

    RispondiElimina