martedì 28 febbraio 2012

Un PATE' per ogni stagione ...

...mi sono fatta in 4 per questo MTC!


Le donne del Menu turistico, questo mese, hanno dato carta bianca a Bucci che ci ha sorpreso con una sfida mooooolto interessante... il paté!!!! 
Patè? 
Siiiiiii! 
Ecco che a primo impatto mi è sembrata una idea geniale e neanche tanto difficile. Ma poi subentra il tempo, quello di orologio e quello climatico che non aiuta ne meno, che magari ti fa ammalare e che poi, quando ti rimetti in sesto, non hai tanta voglia di fare un gran che...  che tempo strano, non ci sono più le stagioni! Ed è proprio per questo che mi sono messa d'impegno e le ho create io in formato pate però! 


"tabella di assaggi" per il mio cozzaro: un morso del genere è irresistibile!




Un pate per ogni stagione dell'anno, almeno questi li tengo lì nel frigo e posso essere sicura di cosa c'è dentro. Nessun imprevisto, nessuna sorpresa se non che la esplosione di sapori! E poi, essendo in due a casa, anche se mangioni (e Frida non conta, anche perche il veterianrio ha detto che è obesa e adesso è a dieta)
Ve l'ho detto, se mi sono fatta in quattro sarà per qualcosa, giusto?



PRIMAVERA
1 finnocchio, 1 filetto di trotta salmonata,  qualche rondella di porro, 1cuchiaio di panna, 40g. di burro, sale, olio extra vergine
Preparazione:
Stufare in pentola il finocchio con un filo d'olio e un pizzico di sale, con coperchioe a fuoco basso fino che è morbido (ho aggiunto anche qualche cucchiaio di acqua calda per non farlo bruciare) mettere da parte e far rafreddare in uno scolapasta perche deve perdere l'acqua. 
Mentre pulire il filetto di trotta, (a me rilassa pulire il pesce ma questa volta ho scelto la strada più facile) dovevo solo togliere la pelle e fare a pezzetti la polpa, poi farla saltarla in  padella con un filo d'olio e qualche rondella di porro. Cotto tutto e messo robot a trittare, ho aggiunto un misero cucchiaio di pana perche mi sembrava che lo ammorbidise, e in fatti, magari anche tropo... poi ho aggiunto il burro morbido, quasi sciolto, mixato e messo a riposare in frigo dentro una terrina foderata con della pellicola. Capovolgerla almeno dopo 5 ore. é rimasta parecchio morbida perfetta per untare sui crekers e i sablè!







































ESTATE
150 g. di peperone giallo, 150 g. di peperone rosso, 200 g. di melanzana, 1 patata media, 
40 g. di burro, sale
Preparazione:
Lavare i peperoni la melanzana e la patata, avvolgerli nella carta a forno o carta stagnola e cuocerli nel forno a 180 per almeno 30 " fino che toccandoli ci risultano morbidi e lasciare intiepidire un pò per poi spelarli più facilmente. Tritare insieme (una volta strizzati bene): 100 g. di melanzana, 150 di peperone rosso e mezza patata aggiungendo 20 g. di burro morbido e un pizzico di sale. Fare lo stesso con il peperone gialo. Preparare la terrina, foderarla e riempire prima con un pò del composto rosso, poi giallo e poi ancora rosso e mettere in frigo. Questo l'ho fatto di notte e lo tenuto un bel pò di ore prima di azzannarlo!
(e importante strizzare bene le verdure una volta cotte e prima di frularle per togliere l'eccesso d'acqua)
E come da me non si butta via niente, il resto delle verdure senza frullare, fanno la sua figura 
servite a strisce sul il paté!




































AUTTUNNO
300 g. di funghi campignon, 75 g. di noci (senza guscio), 1 spicchio d'aglio, prezzemolo 
25 g. di burro, sale, olio extra vergine
Preparazione: 
Lavare bene i funghi e togliere la parte del piede più piena di terra, tagliarli a lamine e saltarli in padella con un filo d'olio, sale e uno spicchio d'aglio. A fine cottura aggiungere 3/4 delle noci a pezzetti e una spruzzata di prezzemolo. Passare sul mixer/robot e aggiungere il burro, un pò di meno che negli altri due visto che le noci sono già in parte grasse. Versare il composto nella terrina preparata sempre con della pellicola trasparente e fare riposare nel  frigo. Dopo 3/4 ore è pronto! Basta solo capovolgere e decorare con le noci restanti.
(l'aglio io l'ho tolto, non l'ho frullato, ma va a gusti...)






































INVERNO
250 g. di carne dimaiale (la parte della coppa, 4/5 fette), 1/2 cipolla, 2 mele, 1 cucchiaino di curry, 20 g. di Gheesale, olio extra vergine
Preparazione:
Tagliare a fette la mezza cipolla e farla imbiondire in padella con dell'olio. Tagliare le fettine di maiale a strisce e aggiungere alla cipolla. Quando la carne è quasi cotta, aggiungere una mela  e mezza grattugiata e senza buccia, l'altra metà della mela... non gliela diamo ad Adamo, mettiamola come decoro per accompagnare il paté, di sicuro renderà di più...!!!
Condire con un cucchiaino di curry (io non piccante) cuocere ancora qualche minuto e spegnere il fuoco Passare sul mixer/robot e aggiungere il ghee, anche qua poco visto che il maiale, e sopra tutto la parte della coppa, contiene già del grasso. Ci siamo, versare nella terrina preparate con la pellicola e fare riposare nel  frigo. Dopo 3 ore è pronto...  (e questo mi comincia a sembrare "il giorno della marmotta"...!!!) 
Capovolgere e decorare con delle fettine di mela rimasta.




































E fin qui diresti, bene il paté è pronto. Post finito e antipasto per tutti!!!!

E no! Mi spiace ma no. Perche come lo servi il paté, da solo? Dove lo spalmi? Come lo azzanni? Mica si mangia al cucchiaio! Ba beh, conosco uno a casa che lo farebbe... ma no, questa volta le regole del gioco dicevano chiaramente di abbinarci un complemento, e ho pensato a i sablè di Felder al parmigiano presi da loro, ma personalizzati a modo mio con un tocco di curcuma e semi di papavero. 




SABLE' SPEZIATI
130 g. di farina, 100 g. di burro, il tuorlo di 1 uovo, 100 g. di parmigiano grattugiato, un pizzico di sale, 1 cucchiaino di curcuma, un cucchiaino di semi di papavero.
Preparazione:
Lavorare tutti gli ingredienti insieme, tranne l'uovo, in una ciotola ottenendo una consistenza sabbiosa. Adesso aggiungere il tuorlo, creare una massa compatta e formare una palla, coprire con la pellicola trasparente (ed io qui ho finito anche questa! Tanta ne ho usata..) e far riposare nel frigo per un'ora. Passata l'ora, accendere il forno. Stendere la pasta e ricavarne delle formine di circa 5 millimetri di spessore. Infornare su una teglia con della carta a forno, separati tra loro, e cuocereli a 180 °c per 15/20 minuti. 



CRACKERS
150 g. di farina, 
pizzico di sale, 5 g. di lievito di birra, 2 cucchiai d'olio extra vergine e acqua per amalgamare


Preparazione:


Sciogliere il lievito in un pò d'acqua tiepida e aspettare  e versare insieme alla farina e il pizzico di sale, mescolare e aggiungere del acqua pian piano, impastando fino ad ottenere una massa morbida. Fare una palla e lasciarla riposare al caldo fino che raddoppia volume. Stendere la pasta molto sottile più o meno 3 millimetri e tagliare delle forme che desiderate, io ho provato tonde, quadrate e rettangolare. Adagiateli su una teglia con della carta a forno, separati. Bucherellateli e ungere sopra con un pò d'olio e l'aiuto di un pennello. Infornare a 180°c fino che cominciano ad essere dorati.


E adesso, per tutti quelli con tanta forza di volontà che sono riusciti ad arrivare fino qui, vi dedico la sfilza di foto con i vari abbinamenti per tutte le 4 stagioni!

































Ed è finita qui! Almeno per questo mese... il prossimo si vedrà! Alessandra, Daniela e Bucci, vi lascio la mia collezione di pate'S, magari con uno sfondo musicale e quale meglio che le 4 stagioni di Vivaldi che adoro! 





25 commenti:

  1. Ho capito perché hai avuto bisogno anche tu degli ultimi minuti per postare, con tutto questo lavorone!
    Qui è sempre estate.
    Fabio
    P.S. credo di essermi appena aggiudicato il secondo cd :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Haahahahah, facciamo così, a voi vi tocca questa!

      http://www.youtube.com/watch?v=g65oWFMSoK0&feature=related


      besos

      Elimina
  2. Noooooo Non te ne bastava uno per stenderci tutti??? Quattro dico QUATTRO come le stagioni ... come i bypass che mi dovranno fare se va avanti così!
    Fantastici gli abbinamenti di gusti e di colori ... e vogliamo parlare dei crackers? NOOOOOOO!!!!!
    Una Ola a te non te la toglie nessuno.... e pure in Piazza del Duomo!
    Nora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nora!
      Credo che l'arrivo della primavera mi fa impazzire!
      Comunque, io baratto assaggio di paté con torta fantastica d'oro...


      besos

      Elimina
    2. Basta mettersi d'accordo... per la torta intendo... quando passi te la rifò!!
      Nora

      Elimina
  3. Fantastici...Adoro i patè...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Memole, da adesso li adoro anche io, facili da fare e gustosi!

      un abbraccio

      Elimina
  4. Mai, se non vinci questa puntata giuro che mi arrabbio.... ben 6 preparazioni. E per fortuna il tempo era tiranno, altrimenti facevi cosa, un paté per ogni mese?!?
    Sono uno più bello del'altro, e poi, i sablé speziati, quanto mi piacciono?
    Certo leggevo del paté di trota, anche tu ci hai messo il porro eh? che sintonia noi due!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cinzia!
      Hai visto? In sintonia si, te l'ho detto quando hai postato quelle meraviglie...
      (ma che rimanga tra noi due... non m'interessa affatto vincere, anzi! E perdere un messe di sfida? Ma anche no!)

      besos

      Elimina
  5. Mai..scusa ma così non è chiaro che NON vuoi vincere!!! Comunque ho letto tutto...anche che hai finito la pellicola trasparente ...... sappi che almeno i cd li avrei vinti ;D , bacioni, Flavia

    Per formine e polenta bianca ti ho risposto in bacheca da te SMACK

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma chè?!!! Diciamo che da buona ariete, quando mi impunto su una cosa non mi fermo fino che è fatta, e questa volta mi sono impuntata un pò tropo... che ci vuoi fare, mi piaciono le sfide, imparo!

      Ho letto della polenta, questo week m'inpegno a cercarla, grazie e besos!

      Elimina
  6. ok, va bene, hai vinto tu...
    che lavorone! sono bellissimi e bellissima l'idea che hai avuto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Eleonora!
      Pensa che volevo usare la "tua spezia" per il paté d'inverno, ma poi non ricordavo se c'era dentro il peperoncino...

      Felice che ti piacia l'idea!

      besitos (Pocahontas...)

      Elimina
  7. Che idee carine... a quest'ora mettono davvero appetito! AIUTO! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maddelaine!
      E vero, tenerli lì pronti in frigo sono una tentazione che è durata ben poco!

      besos

      Elimina
  8. lo penso di continuo, lo dico qui, una volta per tutte: grazie di esistere. Tu, frida, il cozzaro- e quest'anima a colori che ci regala ogni giorno ricette e storie col sorriso. Sono felice di averti incontrata, non sai quanto
    ale

    RispondiElimina
  9. Per una che non vuole vincere, lo sai dissimulare mooooolto bene!!!!
    Grande Mai!

    RispondiElimina
  10. Mai meno male che sei arrivata all'ultimo minuto: hai fatto un lavoro grandioso!! Baci e grazie
    Dani

    RispondiElimina
  11. Beh, ma questo è un tripudio di fantasia, colori, sapori e appagamento per tutti i sensi. Menomale che ci sei tu che hai ricreato le 4 stagioni, perché qui non si capisce più niente con questo tempo. E l’hai fatto con tutta la creatività, la simpatia e la maestria che potevi metterci! Non ci hai fatto mancare proprio niente, e come ciliegina sulla torta i sablé e i crackers… fantastica! Mi hai fatto morire con la citazione del giorno della marmotta hahahaha grande!
    Un abbraccio, Bucci

    RispondiElimina
  12. Addirittura uno per ogni stagione....io mi lancio sull'autunno, è la mia stagione preferita!
    Baci Valeria

    RispondiElimina
  13. Mamma mia che lavoraccio!!!! E certo che lo vinci tu!!!! Complimenti per l'impegno e la fantasia :)))

    RispondiElimina
  14. Grande, anzi, sei (4+2) volte grande.
    Ho voluto scegliere il mio preferito e direi che Autunno con i sablè sono ... perfetti.
    Bravissima
    Bacioni

    RispondiElimina
  15. meravigliose tartine e fotografie!

    RispondiElimina