lunedì 21 marzo 2011

parapapapapaaaaaaa...PAELLA!

Non sapevo come presentare questo post... perche trattasi di una ricetta molto conosciuta, dentro e al di fuori della Spagna, e magari non serve una presentazione...
ma comincerò così!...
I miei vicini, in questi giorni hanno pensato che aprivo una pescheria... e beh, si, al contrario di tanti post che ho visto in giro ultimamente, io mi sono buttata sul pesce e i frutti di mare, niente carne!
Avrò pulito cinque kili di moluschi tra cozze e vongole, per non parlare di calamari e totani!
Ma ne è valsa la pena.
E poi, non è così male pulire tutto questo pesce, anzi mi ha messo allegria... il segreto? 
Musica a palla... "el ultimo della fila"....!

Il tutto perche? Perche volevo partecipare al contest di Eleonora di Burro e miele con i suoi piatti unici ! 
E ho colto l'occasione per invitare degli amici (i genitori di Perla) a pranzo... perche la PAELLA si mangia a pranzo! Al meno a casa mia...
Eravamo in 4 e la paella era per 9, risultato? Il bis per tutti! E chi cenava dopo...

In pochi, sanno la procedenza e la storia di questo piato, mio padre me lo raccontò così...
Nella Valencia, la gente umile per mangiare, si arrangiava con quello che avevano in torno... tra campi di risaie, orti, mare i monti, nasce la paella!







































Per una Paella per 9 persone:
9/10 tazzine di riso (carnaroli)
mezzo coniglio
1 petto di pollo
1 k. di calamari
2 fette di pesce spada (o merluzzo o simile)
1 k. di totami
2 k di cozze
1 k. di vongole
1 peperone rosso
1 peperone verde
mezza cipolla dorata
5 denti d'aglio
50 g. di piselli (già cotti, ma non di baratolo)
5 pomodori da sugo (scaldati e senza pelle)
11 gamberi/gamberoni
5 scampi
7 fili di zafferano aprox.
un cucchiaio di prezzemolo
sale
olio extra vergine
vino bianco

Brodo di pesce
2 litri di acqua e del pesce vario, fatte voi o il vostro pescivendola, (quello di roccia uno dei più saporiti)


Passo A
in un pentolone preparare il brodo di pesce.

Passo B
Preparare il sofritto.
Lavare e tagliare a dadini i peperoni, la cipolla, l'aglio e i pomodori. Sogrigere il tutto in una padella con l'olio. Una volta pronto il soffritto, passarlo al minipimer. A me personalmente, mi piace lasciare un pò di pezzetini di peperoni senza tritare, mi piace vederli dopo nella paella e addentarli!

Passo C
lavare per bene cozze e vongole e farle aprire dentro una pentola capiente insieme a 3 spicchi d'aglio un filo d'olio e una spruzzata di vino bianco. Quando sono aperti colare il liquido e aggiungerlo al brodo di pesce


Passo D
Per comodità, ho cotto a parte il coniglio fatto a pezzetti in una casseruola, con del olio, insaporendolo con del sale e un filo di vino bianco, verso fine cottura ho aggiunto il petto di pollo a pezzettini e una volta cotto ho messo tutto da parte insieme al sughetto.

E adesso ci siamo! Nella padella, che è quella che conoscete, larga e piatta, alta sui 6/7 cm, con del olio, cuocere i gamberi/gamberoni e scampi, e mettere da parte.
Lavare per bene i totani e i calamari, farli un pò a rondelle e un pò a pezzetti, e cuocere sempre dentro la "paella" agiungendo del olio e un pò di brodo di pesce se serve. Quando è cotto versare del brodo, metà paella e quando comincia a bollire versarci il soffritto, tenendone da parte un bicchiere (poi vi dico perche...!*)
Quando comincia a fare "xup-xup" versare il riso, secondo la tradizione il riso si versa disegnando una croce nella padella, una striscia verticale e un'altra orizzontale, in segno di benedizione, poi si mischia e amalgama il tutto, girando, girando e girando, tenendo cura di non farlo attaccare e aggiungere brodo quanto serve. Personalmente la Paella mi piace un pò morbida, non secca... ma va a gusti, c'e gente che la passa anche nel grill del forno, io non potrei anche perche la mia mega-paella non ci stà!
A mettà cottura 7/8 minuti versare il pesce spada a tocchetti piccoli, la carne, i pezzetti di verdure, piselli e peperoni... un terzo delle cozze e metà delle vongole. Amalgamare e aggiungere i gamberoni e i pistilli di zafferano. Finire la cottura, si è necessario aggiungendo del brodo e controllando di sale. 
Decorare con gli scampi, il resto di vongole e cozze, a vostro gusto!



*(di solito, nella paella, non metto tutte le cozze che ho cotto, ne tengo un pò che condisco con il soffritto messo da parte, le faccio andare un pò sul fuoco e le offro come aperitivo, insieme alla tortilla de patatas, ovviamente...! Ma questa è un'altra storia...)


Una "piccola" curiosità:
Il 2 ottobre del 2001 a Valencia si è cucinata la paella più grande del mondo!
Registrado nel libro dei Récords Guinnes!
Pensate...
5.000 kgs. di riso, 1.000 litri d'olio di oliva, 1kg. di zaferano!
E fu cota in 30 tonelate di legno di arancio! Come è tipico in quelle terre... chissà che profumo!!!!


p.s.: i miei fanno paellas moltitudinarie ma il massimo che hanno fatto è per 300 persone...! E non è poco... eeheeheh!


















13 commenti:

  1. Mai... questo piatto è troppo, troppo bello, mi piace tantissimo ma nn l'ho mai fatta. Se mi decido, prendo la tua ricetta, ché con anche il coniglio non l'avevo mai sentita. Bella anche la sua storia, e la croce per benedizione.. mi PIACE!
    bacione, cara

    RispondiElimina
  2. E' la fine del mondo...la mangerei anche a mezzanotte...anche perchè stasera non ho cenato!!! Bacioni, Flavia

    RispondiElimina
  3. lA PAELLA è un piatto che adoro, ogni volta che sono stato in Spagna l'ho sempre mangiata ed era davvero ottima!!! Grazie per la ricetta proverò a farla anche qui a casa grazie a te

    RispondiElimina
  4. ohhh mi è venuta l'acquolina in bocca!!! mmmm che goduria!!!

    RispondiElimina
  5. stupenda, grazie!
    in bocca al lupo!!

    RispondiElimina
  6. sluuuuurp che squisitezza!!! :-D

    RispondiElimina
  7. Splendida paella, sono golosissima di paella e questa è davvero invitante!

    RispondiElimina
  8. faccio fatica a scrivere, l'acquolina mi uccide...dalla mia pancia Filippo si sta facendo sentire!!!
    ora aspetto la tua pa(d)ella e spero di renderti giustizia nel riproporla... Fantastica come sempre :)

    RispondiElimina
  9. Spettacolare!
    ciao, sono azzurra di grafic scribble e sto contraccambiando la tua visita, anche io mi sono messa tra i tuoi lettori......
    bellissimo blog!
    senti...
    scusa se mi permetto ma....
    perchè non sposti il gadget dei lettori in alto,ben visibile?????
    stavo disperando di trovarlo!
    ch eimpicciona che sono!+oramai lo sa tutto il web!
    sogni belli
    azzurra

    RispondiElimina
  10. Evviva la paella in tutte le sue forme :)
    Ormai siamo diventate espertissime :P

    RispondiElimina
  11. Ciaooooo grazie di avermi lasciato un commento al blog.. così ho potuto conoscere il tuo!!! e con quale ricetta poi!!! la paella!!!! Io l'adoro... in casa mia nemmeno mi azzardo a prepararla.. troppo laboriosa.. ed io sono un pò pigrotta.. :-))) Lascio questa preparazione al mio fidanzato (ionfatti nel mio blog c'è la sua paella!!) ma anche la tua.. mica scherza.. l'hai fatta benissimo!!! Torna a trovarmi.. ok??? buon w.e. :-)

    RispondiElimina
  12. Wow, che meraviglia, che splendido piatto!! Complimentissimi!

    RispondiElimina
  13. la tua paella sembra deliziosa e mi hai fatto venir una gran voglia ^_^

    RispondiElimina